333
Barolo Chinato

LA STORIA Nasce in Piemonte nella seconda metà dell’Ottocento come vino medicinale dalle eccezionali proprietà terapeutiche contro i malanni da raffreddamento. Ben presto si diffonde in tutta Italia, grazie al perfetto equilibrio amaro-dolce conferitogli dalla corteccia della china calissaja, dalla genziana, dalle spezie e dalle erbe aromatiche, che lo rendono un vino ideale da aperitivo e da meditazione per soddisfare i palati più raffinati. Recentemente è stato scoperto come il compagno ideale del nobile cioccolato fondente e di tutti quei dolci in cui l’ingrediente principale è il cacao

IL VINO Prodotto con Barolo DOCG ottenuto da una accurata selezione dei migliori grappoli di uva nebbiolo maturata nei vigneti di proprietà in Località Bergera a Novello, notoriamente conosciuta per essere uno dei cru più prestigiosi del territorio. La produzione è frutto di una scrupolosa vinificazione separata e di un invecchiamento “tradizionale” di almeno tre anni in botti di rovere di Slavonia di dimensioni medio-grandi

LA PREPARAZIONE Gli estratti ottenuti da una infusione separata in alcol di corteccia di China Calissaja, legno di Quasso, radice di Genziana, semi di Cardamomo, bacche di Ginepro, Fava tonca, Macis, Camomilla e altri aromi naturali vengono uniti al Barolo Bergera e posti per circa sei mesi in piccoli fusti di rovere francese per raggiungere il giusto equilibrio tra i diversi componenti

COLORE rosso granato con riflessi porpora

PROFUMO alcolico, spicca oltre alla China Calissaja una miscellanea di verdi officinali dove la genziana, il rabarbaro, e il cardamomo, fanno corona al bergamotto e al pepe cinese

SAPORE vellutato e molto morbido con grande corposità, note di mandorla amara si mescolano al marzapane fresco

ALCOOL 16%

BOTTIGLIA Futura nera 0,5 litri